n. 4   ottobre - dicembre 2005
.


Joachim Smet, O. Carm. celebra 90 anni di vita
Insegnante Storico-Scrittore

Il 9 ottobre, Joachim Smet ha celebrato il suo 90° compleanno con la comunità e gli amici al CISA, a Roma, dove ha abitato per quasi sessanta anni.

"Tranquillamente" è la parola che descrive come Joachim ha vissuto la sua vita. Oltre che prestare servizio per sei anni come Assistente Generale, egli ha serenamente lavorato, ufficialmente dal 1947, ricercando e scrivendo la più esaustiva storiografia esistente dell’Ordine Carmelitano, un lavoro fatto senza ostentazione.

Ci tiene a dire che deve la sua vocazione a S. Teresa di Lisieux. Joachim fece la sua prima Comunione il 17 maggio 1925, il giorno che Teresa fu canonizzata. Più tarde si candidò alla borsa di studio presso il Seminario Minore Carmelitano di Niagara Falls, in Canada, e il 17 maggio gli fu comunicato che aveva vinto la borsa di studio. In quegli anni di depressione economica in America, la borsa di studio era l’unico modo che i suoi genitori avevano per poter permettersi di mandarlo in una scuola cattolica.

Chiamato a descrivere il suo personaggio preferito nella storia carmelitana, egli dice: "Non ne ho nessuno." Alla richiesta di parlare di un Carmelitano, egli dice che nessuno Carmelitano ha ricevuto i dovuti riconoscimenti. "Practicamente nessun Carmelitano ha avuto un grande ruolo, sono tutti messi da parte."

Ma Joachim ha incontrato uno dei più famosi Carmelitani del nostro tempo, Titus Brandsma. Brandsma fu presente alla prima professione di Joachim nella cappella carmelitana di Niagara Falls nell 1935. La madre di Joachim, belga, ha avuto la fortuna di passare del tempo a Niagara Falls per la professione di suo figlio, camminando lungo il viale di fronte al seminario e parlando con Brandsma in fiammingo.

Titus Brandsma è un dei cinque Carmelitani che ha firmato il foglio della professione di Joachim.

Joachim ti mostra con gioia il foglio se gli dai il tempo di esaminare gli scaffali che ricoprono l’intero muro della sua stanza. "In effetti dovrei probabilmente riprendere l’enunciato" dice riguardo la formula della sua professione.

Il progetto che ha occupato la vita di Joachim nacque da una lunga meditazione: "Mi è venuto in mente mentre studiavo teologia a Niagara che avrei voluto scrivere una storia dell’Ordine. In noviziato lessi gli Analecta.

Ma è stato al Capitolo Generale del 1947 che il progetto fu legittimato. Qualcuno si alzò e disse : ‘Ehi, dovremmo fare una storia dell’Ordine’ e Matt O’ Neil (allora Priore Provinciale della Provincia PCM) disse: ‘Ho proprio il ragazzo per farlo’. Io ero la quinta ruota del vagone (non servivo), a Nuova Baltimora, a quel tempo; mi fu detto che sarei andato a Roma. Era il tempo di transizione del Governo italiano e Matt O’ Neil disse ‘Se vincono i comunisti resti a casa’. Arrivai gli ultimi giorni di aprile quell’anno". E dopo cinquantasetta anni è ancora là, a lavorare ogni giorno. Sempre molto attivo, Joachim ha subìto un triplo by-pass il 31 luglio del 2003. "Mi ha lasciato senza forze. Non le ho più recuperate. Non posso camminare come facevo e dormo molto".

Poi, dopo una breve pausa, aggiunge con un risolino "È pur vero che ho 90 anni e uno di questi giorni dovrei rendermene conto".

Per Joachim, la storia è uno strumento per criticare il presente. "I problemi che l’Ordine oggi vive, sono niente in confronto a quelli che aveva in passato. Ad un certo punto, nel 1880 o giù di lì, c’erano circa 200 persone in tutto l’Ordine."

Egli dice che avrebbe preferito vivere nel XIX secolo. "Era il tempo della rivoluzione industriale e per i lavoratori non era facile. La vita era più semplice. La vita era più tranquilla. La vita era molto più pacifica. Ora possediamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno e che dobbiamo per forza avere. Francamente siamo la generazione provvista di maggior benessere, ma tutte queste comodità fanno chiasso! Ho assistito a meravigliose invenzioni durante la mia vita, ma quante sono state usate per rovinare il mondo. Non è stato un buon secolo, in molti sensi."

Prima della fine dell’intervista, Joachim ritorna alla questione del suo Carmelitano preferito nella storia. Indica Cyril Knoll, il Carmelitano tedesco del XIX secolo che ha lasciato il monastero di Straubing per portare il Carmelo agli Stati Uniti. "Knoll ha ricevuto diverse critiche. Non faceva caso a nessuno. Considerava l’essere Carmelitano di ognuno finchè viveva. Ma quando si ritirò a Scipio, Kansas, per gli ultimi 20 anni della sua vita, nessuno ha più saputo di lui. Ed è tutt’ora il fondatore della Provincia PCM".

C’è un po’ del rititrarsi di Cyril Knoll in Joachim. Lungo gli anni si è nascosto al CISA, lavorando tranquillamente. Molti Carmelitani non l’hanno mai incontrato anche se tutti sanno il suo nome da ciò che hanno letto durante il noviziato. E possiamo dire di lui che è tuttora il carmelitano cha ha dto uno dei più grandi contributi all’Ordine nel XX secolo.

Ad multos annos!


Joachim Smet si dà da fare per tagliare la sua torta di compleanno mentre i membri della Comunità, del curia e degli amici dalla zona de Roma sono venuto insieme aiutarli a celebrare. È un taglio esperto quello di Joachim, visto che la novantesima volta che lo fa! (foto di CITOC)


XXVI Riunione Regionale del Terzo Ordine in Campania

Il 9 ottobre 2005 si è tenuta a Napoli la XXVI Riunione Regionale del Terzo Ordine del Commissariato Generale La Bruna. Hanno partecipato circa 300 membri del Terzo Ordine dalla regione Campania .

Il tema della riunione è stato "In preghiera con Maria, contemplando l’Eucaristia, sorgente di santità" ed è stato esposto da Carlo Cicconetti, il Vice Generale dell’Ordine. Dopo che il Presidente Regionale ha rivolto il suo saluto ai partecipanti, si è avuto di confrontare le idee. La riunione è iniziata alle 9 a.m. con la prima seduta che si è tenuta nel salone delle Suore Angeliche dell’enorme complesso di San Egidio a Napoli.

Dopo il pranzo, tutto si sono recati in processione alla vicina Basilica del Carmine Maggiore per la celebrazione dell’Eucaristia, presieduta da Carlo Cicconetti e assistita da Alfredo di Cerbo, Commissario Generale, e da Francesco Sorrentino, delegato dei Laici Carmelitani del Commissariato Generale.


Corso di formazione per Formatori da tenersi a Nairobi il 24 luglio - 6 agosto 2006

Un corso di formazione per formatori dal titolo "Inculturazione del Carisma Carmelitano Oggi" si terrà a Nairobi, Kenia.

L’obiettivo primario del corso sarà aiutare i formatori a riflettere sul ruolo e sull’importanza del processo di inculturazione del carisma Carmelitano nelle varie zone geografiche dell’Ordine. Il corso comincerà con un’analisi della effettiva realtà in cui la formazione avviene oggi. Con l’aiuto di due esperti i formatori lavoreranno per approfondire la loro comprensione del concetto di inculturazione. Il punto d’arrivo vuol essere che ogni formatore lo traduca nella propria situazione attuale.

I Carmelitani Quinn Conners (PCM) e Conrad Mutizamhepo (Hib-Z) coordineranno il corso. Altri partecipanti: P. Elochukwu Uzukwu e P. Thomas Grenham. Fr. Uzukwu è un esperto di Spiritualità di Nairobi e dottore in liturgia ed inculturazione. Fr. Grenham è un missionario della comunità di S. Patrizio di Dublino in Irlanda e dottore in inculturazione religiosa e teologia.

Il corso si terrà al "Dimesse Sisters Spiritual Center " a Nairobi. La data di arrivo è il 25 luglio, quella di partenza il 6 agosto. Il fatto che il corso si tenga in Africa offre la possibilità che i partecipanti prendano parte a celebrazioni liturgiche all’interno di una varietà di culture locali.

Le iscrizioni dovrebbero essere fatte entro 31 gennaio 2006 al Segretariato Generale di Roma tramite email (seggen@ocarm.org) o tramite fax (+39 06 46 201 847).


XVIII Incontro della Famiglia Carmelitana della Provincia Baetica, Spagna

Il laicato carmelitano della Provincia Baetica si è riunito a San Giovanni di Aznalfarache (Siviglia) il 23 Aprile 2005 e ha visto la partecipazione di 435 fratelli. Dopo una presentazione dei partecipanti da parte di padre Jurado Perea, Consigliere Provinciale per la Pastorale, il benvenuto del Presidente Don Miguel Ángel Dorado Aranda e il saluto del Sindaco D. Juan Roncoso Pardo ci sono state la recita delle lodi del mattino e una Conferenza su "Eucaristia e Maria" di don Carmelo María Santana, terziario Carmelitano e Parroco di Villaharta e Ovejo (Córdoba). Dopo una breve pausa è stata celebrata l’Eucaristia, presieduta dal Priore Provinciale, José Ramírez Román. Per il momento conviviale si è scelto l’hotel Alcora. La riunione è terminata con una breve gita turistica al monumento del Sacro Cuore di Gesù.


XII Incontro della Famiglia Carmelitana della Regione Iberica

Si è tenuta il 27-30 giugno 2004 a El Carmen de Onda (Castellón), Spagna, il XII Incontro della Famiglia Carmelitana della Regione Iberica (Spagna e Portogallo).

L’incontro è preparato ogni anno da una provincia o da una congregazione di suore della regione. Per il 2005 è stata animatrice la Provincia Arago-Valentina. Hanno partecipato circa 100 uomini e donne e laici Carmelitani. Erano inoltre presenti: il Priore Provinciale, David Oliver Felipo (provincia di Arago-Valentine e responsabile dell’incontro), José Ramírez Román (Baet), Luís Ortiz Serrano (Cast) e Raúl Masana i Peiró (Cat). Presenti due Superiore Generali: Sr Encarnación Flórez González (Carmelitane del Sacro Cuore), Sr Maria del Carmen Aparicio Personal (Sorelle della Vergine Maria del Monte Carmelo) e un gruppo di religiosi portoghesi in nome del Commissariato Generale del Portogallo.

Il tema dell’incontro è stato "Vivere la Fede in comunione con Gesù" focalizzato sul pensiero Klemens Stock, SJ, esegeta del Nuovo Testamento al Pontificio Istituto Biblicum a Roma e del Segretario Generale della Pontificia Commissione Biblica. Il tema è stato sviluppato in maniera molto interessante. Salvador Villota Herrero ha condotto i dibattiti con grande abilità. I Maestri di Noviziato ed i novizi hanno provveduto alla preparazione delle celebrazioni liturgiche e della Lectio Divina.


 

TORNARA AL INDICE DEL CITOC  |  TORNARA AL INDICE DEL QUESTO NUMERO DI CITOC


INDICE DEI SITI WEB DEI CARMELITANI
carmelites.info  |  carmelitas.info  |  carmelitani.info