n. 3   luglio - septiembre 2007
.


Incontri e Celebrazioni del Laicato Carmelitano

Brasile: Congresso della Provincia Carmelitana di Pernambuco

Dal 14 al 18 novembre si terrà a Camocim de São Félix, Pernambuco (Brasile) un congresso intitolato Gli 800 anni della Regola Carmelitana: Passione e Sfide.

I temi sono "Gli 800 anni di storia della nostra Regola", "Aspetti biblici della Regola del Carmelo", "La spiritualità e il simbolismo della Regola carmelitana", "La Regola in rapporto al mondo contemporaneo", "La prospettiva femminile della Regola carmelitana". Seguirà un dibattito sull’esperienza vissuta della Regola carmelitana.


Membri della Associazione Oratorio Spirituale Laico della B.V. Maria e di S. Filippo Neri, recentemente affiliata, durante le celebrazioni del IV centenario della morte di s. Maria Maddalena de’ Pazzi al Carmine di Firenze. Nata nel 1993 a Bologna, Italia, l’Associazione è cresciuta in stretta comunione con i carmelitani, specialmente tramite p. Agostino Canal, e con la nostra spiritualità. Sono stati i membri ad assistere, durante la sua ultima malattia, p. Agostino, prima in ospedale e poi nella sede dell’Associazione.


(S-D) Felicia Dongiovanni, Elisabetta Righini, Barbara Da Rin con Carlo Cicconetti, Vice-generale dell’Ordine, nel chiostro del Carmine. (foto CITOC)
 


Brasile: secondo corso sulla spiritualità carmelitana

Si è svolto dal 2 al 3 giugno il secondo corso sulla spiritualità carmelitana per i formatori carmelitani laici della Provincia di Pernambuco. Sono state presentate e praticate varie forme di preghiera.

Diciotto i formatori partecipanti provenienti dalle quattro comunità locali. Il corso si è svolto presso la sede del Terz’Ordine di Recife, Pernambuco.

È stato un incontro fraterno e fruttuoso.


Indonesia: incontro della Famiglia OCarm-OCD

Dal 22 al 23 aprile si è tenuto a Jogiakarta (Java Centrale) un terzo incontro congiunto della Famiglia carmelitana O.Carm e OCD. I due incontri precedenti si erano svolti il 20 dicembre 2006 e il 27 febbraio 2007.

Vi hanno partecipato 22 membri fra padri OCD e OCARM, Suore Missionarie di Santa Marinella, Missionarie Secolari Carmelitani, Suore del Putri Karmel, Congregazione di S. Elia, le Hermanas Carmelitas e terziari di entrambi i rami.

Durante l’incontro si è convenuto sull’opportunità di realizzare una cooperazione in rete fra i segretari dei vari gruppi per promuovere la comunicazione nell’ambito di un’unica Famiglia carmelitana di Indonesia. Vari progetti a lungo e breve termine sono stati approvati. Proposto anche un incontro congiunto della Famiglia carmelitana in occasione degli 800 anni della Formula Vitae, incontro che si terrà a Malang il 14 novembre.


Indonesia: incontro del Consiglio nazionale

Dal 17 al 19 marzo 2007 si è svolto, presso il centro di spiritualità delle Hermanas Carmelitas di Malang, l’incontro del Consiglio Provinciale (nazionale) dei Laici Carmelitani indonesiani.

Delle dieci comunità laicali carmelitane di Indonesia, nove hanno partecipato inviando nell’insieme 38 partecipanti; presenti anche sette frati carmelitani, il Delegato Provinciale e sei Delegati Locali.

L’incontro si è aperto con una preghiera vigiliare e il saluto del Delegato Provinciale p. Titus Brandsma Pantjaja Adji Wilasa, O.Carm. Ha fatto seguito una breve meditazione di Henrikus Suwaji, O.Carm. intitolata "Fiero di essere un laico carmelitano". Alcuni studenti carmelitani hanno poi guidato un momento di preghiera notturna sullo stile di Taizè nella cappella illuminata solo da poche candele.

All’inizio dell’assemblea domenicale sono stati letti i messaggi di Anita Renehan (Segretaria internazionale dei laici carmelitani), Mindy (USA), Crescentia Devi Tadjipramana (ex membro di Surabaya, ora residente in Canada), Mathilda Yani Setiawan (ex membro di Jakarta ora residente negli USA), e di altri nostri membri indonesiani.

L’intera giornata è stata dedicata allo studio dei nuovi Statuti provinciali. Hubertus Suprashartono ha anche riferito del Quarto Congresso Internazionale. Molte foto scattate durante il Congresso sono state fatte circolare fra i partecipanti.

Si è altresì discusso della programmazione per i prossimi due anni e della formazione permanente. Per il mese di marzo 2008 è stato fissata una Convenzione Nazionale.


Nairobi, Kenya: Family Day nazionale del laicato carmelitano

Un ottimo avvio per il nostro Family Day carmelitano nazionale apertosi alle 11,00 del 16 giugno 2007 presso il centro carmelitano di Nkoroi, Nairobi, Kenya. I 270 membri presenti hanno portato a tutti un’immensa gioia.

Presenti anche alcuni membri delle giovani comunità laicali di Machakos e Nkoroi. Fra i partecipanti, le comunità di Nairobi, Meru, Kakamega, Nyeri e le studentesse laiche carmelitane delle Bishop Gatimu Gandu Girls Secondary School, Kagwe Girls Secondary School, e Kahatia Secondary School.

È interessante notare questi gruppi di laici carmelitani provenienti dalle scuole superiori. La maggior parte dei nostri membri si aggregano al laicato carmelitano durante gli anni scolastici.

I gruppi sono arrivati molto presto, la giornata si è aperta con una celebrazione eucaristica presieduta dal superiore regionale Sonny Abraham, O.Carm. e concelebrata da p. Onesmus Muthini Muthoka O.Carm. e p. Lawrence, amico dei carmelitani.

Dopo la messa è seguito un momento ricreativo tipico del Kenya. Ogni gruppo ha presentato delle scenette, eseguito danze o canti, tutto per favorire la conoscenza scambievole.

Per l’occasione i partecipanti condiviso un dolce di dieci chili, dono del gruppo di Nkoroi a Nairobi, e simbolo della nostra comunione fraterna. Poi abbiamo mangiato e proseguito il nostro svago.

Il tema dell’incontro è stato il versetto di 1Re: Alzati e mangia, poiché è ancora lungo per te il cammino, un argomento che è risultato molto appropriato.

Vorremmo approfittare per ringraziare tutti i fratelli e le sorelle del mondo; certi dell’amore della nostra amabile Madre del Monte Carmelo, desideriamo incoraggiare tutti alla fedeltà e alla partecipazione perché Dio è sempre buono.

Onesmus Muthini Muthoka, O. Carm.


Provincia di S. Elia, USA: gruppo di lavoro sulla leadership

Il 23 giugno 2007 sessanta laici carmelitani si sono riuniti al santuario nazionale di Nostra Signora del Monte Carmelo in Middletown, USA, per il workshop "Edificare comunità salde". L’evento si svolge tre volte l’anno per venire incontro ai responsabili delle comunità laicali carmelitane della Provincia di S. Elia.

La presentazione della mattina, guidata da p. Quinn Connors, O.Carm., ha evidenziato quattro fasi di una vita comunitaria e l’influsso di una saggia leadership durante questi passaggi. I laici carmelitani si sono poi divisi in piccoli gruppi per discutere di un evento positivo nelle proprie comunità e dell’intervento della leadership in tale situazione.

Francis Amodio, O.Carm., Delegato Provinciale dei Laici Carmelitani, ha presentato nel pomeriggio la Guida Comunitaria del Laicato Carmelitano, offrendo alcuni spunti di riflessione circa la necessità di un programma, di un clima favorevole al dialogo e accogliente, di curare le vocazioni e la fraternità, tutti elementi importati per edificare saldamente una comunità.

Con la preghiera delle lodi e una merenda, la giornata è trascorsa all’insegna dell’impegno per tutti coloro che hanno partecipato.


Trinidad e Tobago: i laici carmelitani festeggiano s. Simone Stock

Il traffico intenso, l’afa del clima e altri inconvenienti non hanno impedito alla famiglia carmelitana di celebrare il 16 maggio 2007 la festa di s. Simone Stock, uno dei santi più significativi dell’Ordine.

La celebrazione ha incluso una Messa all’aperto, cominciata alle 17,00 nel parco ombreggiato delle Suore Carmelitane del Corpus Christi di Tunapuna. La comunità di S. Teresa d’Avila ha guidato il rosario.

Sr Adriana Noel, O.Carm., direttore regionale dei laici carmelitani, ha presentato nella sua introduzione il significato spirituale dello scapolare – segno che indica la nostra scelta di coinvolgerci con quanti sono nel bisogno prestando attenzione alle loro esigenze. Lo scapolare non avrebbe alcun significato al di fuori della tradizione.

Ha presieduto l’Eucaristia il carmelitano Gerald Tang Choon, assistito dagli studenti del convento. La processione si è svolta al canto d’ingresso I am the way, composto da Richard Ho Lung, un sacerdote dei Caraibi dedito al servizio dei poveri. I testi del canto e di altri inni scelti per l’occasione hanno richiamato i misteri della passione, morte e resurrezione del Signore e Salvatore, nell’approssimarsi della conclusione del tempo pasquale. È stata altresì evocata la promessa dell’Ascensione.

Dopo l’omelia, sedici persone fra uomini e donne, hanno ricevuto lo Scapolare. Fra questi, due bambini e due candidati alla vita religiosa. P. Tang Choon ha illustrato i benefici spirituali dello scapolare nonché le responsabilità e le attese di quanti lo indossano. La formula di imposizione è stata accompagnata da una benedizione e da espressioni di congratulazione ai nuovi membri della Confraternita dello Scapolare. I laici carmelitani hanno poi guidato l’Atto di Consacrazione alla Madonna del Carmine.

Con il calare della sera, la brezza è giunta ad annunciare una mite notte tropicale. È stato un momento di profonda suggestione quando il canto degli uccelli tra le fronde si è unito all’Ave Maria di Schubert, eseguita da un duetto di soprani.

Nel suo intervento finale sr Adriana ha ringraziato il celebrante per averci accompagnate, nonostante i suoi molti impegni, in questa festa di s. Simone Stock e ha pregato perché il Signore continui a guidare, proteggere e ispirare lui e gli studenti. Un ringraziamento è stato rivolto anche a Michael Gonzales per la sua ottima direzione del coro, nel canto e nell’accompagnamento. Particolarmente apprezzata la presenza affabile di sr Antoinette Dickie, Superiora Generale delle Carmelitane del Corpus Christi, delle suore carmelitane con le loro novizie e postulanti, e dei terziari. Maria Campbell, responsabile regionale della formazione per i Caraibi di lingua inglese, ha riferito a p. Tang Choon da parte dei laici carmelitani.

Neila Todd, T.O.Carm.


Australia: incontro nazionale della Famiglia carmelitana

In aprile, alla vigilia del Capitolo Provinciale di Melbourne, l’incontro nazionale della Famiglia Carmelitana australiana ha lanciato un progetto di Introduzione alla Spiritualità Carmelitana. L’incontro è stato organizzato dalla Commissione Nazionale dei laici carmelitani (LCNC).

Sono stati realizzati quattro attraenti libretti per sondare l’interesse della gente alla spiritualità carmelitana. Il progetto è portato avanti congiuntamente dalla Commissione Nazionale dei Laici Carmelitani di Australi e la Commissione Provinciale per il laicato carmelitano.

Il contenuto è stato elaborato da Sue Stuckey, terziaria di Jamberoo, NSW. Ospite d’onore dell’incontro è stato il Priore Generale, p. Joseph Chalmers. Relazioni interessanti sono state presentate dal Priore Provinciale p. Wayne Stanhope e dal Delegato Provinciale, p. Bruce Clark.

Adrian e Maureen Jones hanno riferito la loro esperienza al corso di formazione permanente su s. Maria Maddalena de’ Pazzi svoltosi a Roma. Il bibliotecario Philip Harvey ha comunicato l’importante aggiornamento che ha arricchito la biblioteca carmelitana presso il santuario nazionale di Nostra Signora del Monte Carmelo a Middle Park.

Presenti all’incontro anche il presidente e l’ex presidente dei carmelitani scalzi secolari di Australia. I membri della LCNCA sono stati invitati a partecipare all’Eucaristia di chiusura e alla cena conclusiva del Capitolo Provinciale.


TORNARA AL INDICE DEL CITOC  |  TORNARA AL INDICE DEL QUESTO NUMERO DI CITOC


INDICE DEI SITI WEB DEI CARMELITANI
carmelites.info  |  carmelitas.info  |  carmelitani.info