n. 1   gennaio - marzo 2007
.


Il Centro Spirituale Carmelitano "S. Giovanni della Croce" di Lima, Perù

Il Centro Spirituale Carmelitano "San Juan de la Cruz" ha aperto le sue porte il 12 ottobre 2003 con l’intento di offrire ai laici carmelitani e a tutti i fedeli uno spazio di riflessione, preghiera e crescita nel Signore.

Il Centro offre anche un corso di Teologia Pastorale e di Spiritualità Carmelitana in un unico diploma, con professori della pontificia facoltà di teologia e dell’università statale di Lima.

Il corso dura tre anni e il suo costo mensile è di 10 dollari USA, comprensivi dei testi e altri sussidi didattici. Senza dubbio, è un eccellente programma personalizzabile, sostenuto sia dai carmelitani del Perù che dalla diocesi di Chosica.

Attualmente è frequentato da 130 studenti, distribuiti nei vari anni, e uno staff di 10 docenti. Il programma è sotto la direzione di Alban Quinn, O.Carm., e Carlos Castagnola, del TOC; e uno dei professori principali è James Geaney, O.Carm.

L’aspetto migliore del progetto è nella sua vasta partecipazione e nel consenso che riceve dal laicato parrocchiale, dagli insegnanti scolastici e dai catechisti delle parrocchie. Molti di questi ci hanno detto che era ormai giunto il tempo di realizzare una tale iniziativa per favorire la crescita spirituale e teologica. Al termine dei tre anni, gli studenti completano un progetto pastorale carmelitano finalizzato al miglioramento delle prestazioni pastorali all’interno delle parrocchie.



Due sorelle del Donum Dei di Roma
, Teodora Tofeila (Messico) e Blanche Dala (Burkina Faso), presentano a Papa Benedetto XVI l’acqua e il vino offertoriali per la celebrazione eucaristica dell’Epifania alla Basilica di San Pietro il 6 gennaio 2006 (foto concessa dall’Osservatore Romano)
 

Giubileo carmelitano 2007 a Malta

I Priori Provinciali dei Carmelitani e Carmelitani Scalzi di Malta, Alexander Vella, O.Carm., e Victor Mallia, OCD, hanno invitato i fratelli al giubileo carmelitano per festeggiare l’VIII centenario della Regola carmelitana, il VII centenario della morte di s. Alberto di Trapani e il IV centenario della morte di s. Maria Maddalena de’ Pazzi.

Il Capitolo Provinciale, celebrato dal 1 al 5 maggio 2006, ha dichiarato il 2007 anno degli anniversari carmelitani. Gli Scalzi hanno accolto con gioia l’invito a celebrare insieme questa occasione come un’unica famiglia carmelitana.

Il fine di quest’anno giubilare 2007 è la promozione del rinnovamento spirituale nella vita dei frati e la diffusione della spiritualità carmelitana.

Il 2 gennaio 2007 i membri di entrambe le Province si sono incontrati la monastero delle carmelitane scalze di Cospicua per affidare alla preghiera il buon esito spirituale di questa iniziativa.

Giovedì 11 gennaio 2007 ha avuto luogo l’apertura ufficiale con la celebrazione eucaristica, nella parrocchia di Ballata, presieduta dall’Arcivescovo Joseph Mercieca. All’inizio della celebrazione, il Provinciale OCD ha accolto l’Arcivescovo e ha creato un clima familiare per tutti i presenti. Nell’omelia il Provinciale OCarm, Alexander Vella, ha sottolineato i tratti fondamentali della via carmelitana. L’Arcivescovo, in una delle sue visite pubbliche alla fine del mandato, è intervenuto al termine della celebrazione.

È stata organizzata una serie di eventi da una commissione congiunta O.Carm. OCD. Tra le iniziative sono inclusi dei ritiri spirituali e un seminario per i frati. I laici saranno coinvolti in diverse attività. È inoltre previsto: un pellegrinaggio in Terra Santa, delle conferenze sulla Regola carmelitana presso il centro di spiritualità Teresiana, brevi corsi di spiritualità carmelitana presso parrocchie O.Carm e OCD, una celebrazione per i terziari e i membri secolari delle due Province, una presentazione sul Carmelo al Saint Elias College, una scuola superiore gestita dai carmelitani e diverse celebrazioni per giovani e bambini. Le feste di s. Maria Maddalena de’ Pazzi (25 maggio), s. Alberto di Trapani (7 agosto) e s. Alberto di Gerusalemme (17 settembre) saranno celebrate congiuntamente.

Il giubileo carmelitano 2007 si concluderà il 13 dicembre 2007 con due attività. La prima sarà l’inaugurazione dell’Istituto Carmelitano, realizzato e gestito da entrambe le Province, e la seconda celebrazione proporrà un oratorio, La Bella sulammita – ispirata al Cantico dei Cantici, di fr. Daniel Sammut O.Carm.

Sulle orme di s. Alberto di Trapani e s. Maria Maddalena de’ Pazzi, ci impegniamo a vivere nel mondo d’oggi la nostra vocazione alla luce della Regola carmelitana, con entusiasmo e fedeltà creativa.


Membri della famiglia carmelitana di Malta celebrano l’VIII centenario della Regola carmelitana, il VII centenario della morte di s. Alberto di Trapani e il IV centenario della morte di s. Maria Maddalena de’ Pazzi.


Carmelitano spagnolo in un programma televisivo ebraico

Il 3 settembre, Fernando Millán Romeral, membro della Provincia Baetica, è apparso nel programma televisivo Shalom in onda ogni domenica sera. Il programma è trasmesso dalla Televisione Spagnola.

Fernando è stato intervistato circa il dibattito sorto sull’opera di Simon Wiesenthal, El girasol, los límites del perdón [Il girasole: i limiti del perdono]. Il libro comincia con una esperienza personale di Wiesenthal, vari intellettuali di spicco (sia europei che americani) esprimono il loro parere sul tema del perdono e sulle sue conseguenze etiche, filosofiche e teologiche.

Anche Fernando ha parlato del contributo che il concetto giudaico di perdono ha offerto alla teologia cristiana, contributo emerso più recentemente da pensatori e filosofi come W. Jankélévitch o H. Arendt e tematizzato in vari articoli dallo stesso Millán.

Shalom è un programma della comunità ebraica spagnola e presenta vari temi relativi al mondo giudaico e al dialogo fra ebrei e cristiani.

Fr. Millán è membro del Centro Studi Giudeo-Cristiani di Madrid e ha partecipato a vari incontri fra le due tradizioni religiose. Appartiene inoltre alla facoltà dell’Universidad Pontificia Comillas, una università di Madrid tenuta dai Gesuiti.


Il dono di s. Maria Maddalena de’ Pazzi, celebrato nella formazione permanente

Ventitre membri dell’Ordine provenienti da tutto il mondo si sono incontrati alla Domus Carmelitana per il corso di formazione permanente del 2007 offerto dalla Commissione formativa internazionale. Il corso ha focalizzato la vita e la spiritualità della mistica carmelitana fiorentina, s. Maria Maddalena de’ Pazzi. Ricorre quest’anno il IV centenario della sua morte.

P. Emanuele Boaga, Archivista Generale e noto storico dell’Ordine, ha introdotto il contesto storico della vita di Maria Maddalena, quello del monastero di "S. Maria degli Angeli" di Firenze, il periodo della riforma e della contro riforma intorno al Concilio di Trento. P. Boaga ha anche presentato le principali correnti spirituali del tempo.

Chiara Vasciaveo, insegnante e autrice di parecchi libri di mistica – anche su Maria Maddalena de’ Pazzi – ha illustrato il profondo influsso della formazione teologica e la lettura che la santa faceva della propria vita alla luce della Parola di Dio. Ella dedicava alcune ore, ogni giorno, alla meditazione.

Charlo Cammilleri, un carmelitano di Malta, ha spiegato il duplice aspetto del rapporto con Dio sperimentato dalla santa.

Paola Moschetti, eremita carmelitana e autrice di molti libri, anche su Maria Maddalena, è intervenuta sull’esperienza di prova, sofferenza e lotta nella vita della santa, specialmente durante i cinque anni del "lago dei leoni" quando M. Maddalena è stata privata del senso della "presenza di Dio".

In una relazione successiva, la Moschetti, insieme con Vasciaveo, ha enfatizzato lo zelo profetico di Maria Maddalena per il rinnovamento della Chiesa e della vita religiosa. Questo slancio la indusse a scrivere lettere al Papa, a cardinali, all’arcivescovo di Firenze e ad altri religiosi (e futuri santi), nel tentativo di convincerli circa tale urgenza.

Pedro Bravo, del Commissariato Generale della Lusitania e dottorando residente al CISA (Roma) ha evidenziato le dimensioni emergenti della spiritualità di Maria Maddalena: la Parola di Dio e l’Eucaristia. Entrambe sono unite e considerate nella prospettiva trinitaria e nel contesto dell’intera storia salvifica, con l’incarnazione del Verbo quale evento centrale. Bravo ha anche sottolineato l’importanza dello Spirito Santo nella vita spirituale di Maria Maddalena.

L’ultimo giorno del corso il Priore Generale p. Joseph Chalmers ha parlato del ruolo dei santi nella vita dei carmelitani. Ha concluso ringraziando i membri della commissione che hanno organizzato i corsi di formazione permanente nel sessennio. Il gruppo si è poi riunito per la celebrazione di una Messa conclusiva, presieduta dal Priore Generale, nella cappella del CISA.


Un’intervista al Priore Generale dei Carmelitani
Dinanzi all’oscurità in prospettiva carmelitana

Zenit.org, l’agenzia on line di informazione cattolica con sede a Roma, ha pubblicato – il 18 dicembre 2006 – un’intervista al Priore Generale dei Carmelitani, p. Joseph Chalmers. P. Chalmers ha spiegato la prospettiva carmelitana nell’esperienza spirituale della notte. L’intervista era stata rilasciata alcuni giorni prima all’Istituto Vincenzo Pallotti come una meditazione di Avvento programmata dallo stesso Istituto presso il Centro laicale di Roma.

"Ognuno di noi fa esperienza di oscurità nelle varie tappe della vita", ha ammesso p. Chalmers.

"È notte quando ci troviamo dinanzi alle sofferenze che la vita presenta", ha aggiunto.

Chalmers ha poi rapportato l’oscurità al profeta Elia "che entra in scena in un momento molto critico della storia d’Israele".

"Egli ha detto al popolo riunito sul Monte Carmelo: ‘Fino a quando resterete indecisi? Se il Signore è Dio, seguitelo! Se lo è Baal, allora seguite lui!’. Non si danno compromessi con Dio. Non possiamo servire a due padroni", ha detto.

"La spiritualità carmelitana si focalizza sul rapporto con Dio e sulla nostra chiamata a essere trasformati in Dio" e questo "per mezzo della grazia di Dio", ha concluso.

Sito web del Centro laicale di Roma: www.laycentre.org
Sito web di ZENIT.org: www.zenit.org


TORNARA AL INDICE DEL CITOC  |  TORNARA AL INDICE DEL QUESTO NUMERO DI CITOC


INDICE DEI SITI WEB DEI CARMELITANI
carmelites.info  |  carmelitas.info  |  carmelitani.info