n. 2   aprile - giugno 2004
.


Centenario delle monache Carmelitane di Madrid, Spagna

Il 9 febbraio 2004, il Priore Generale, Joseph Chalmers, accompagnato da Rafael Leiva Sánchez, Consigliere dell’area mediterranea e Delegato internazionale delle monache, è stato erano presente a Nyra de las Maravillas, Monastero di Monache Carmelitane a Madrid, Spagna, per la Celebrazione del centenario di fondazione del Monastero. Presenti anche il Priore Provinciale di Castille Luis Ortiz Serrano, religiosi dalla provincia di Castille e altri da Aragon-Valencia e dalle province Baetica oltre a numerosi sacerdoti e fedeli.

Il giorno prima è stato presentato il libro di Balbino Velasco Bayón, O.Carm., Acercamiento un institución Madrileña di una. Monasterio de Monjas Carmelitas de Nuestra Señora de las Maravillas.

Il monastero delle origini venne fondato nel XVII secolo, situato su Calle Fuencarral a Madrid e alcuni anni dopo sul Calle de la Plama, nel rione di Maravillas a Madrid.

Dalla metà del secolo XVII fino all’esclaustrazione nel 1868, le monache hanno vissuto nello stesso monastero dedicato a Nuestra Señora de las Maravillas, un nome che evoca molte leggende legate al monastero.

Una di queste verte su un’immagine di Gesù Bambino trovata nel frutteto fra gli arbusti di fiori chiamati "maravillas", da cui prende il nome l’immagine raffigurante il bambino come anche l’immagine della Madre. Durante la guerra per l’indipendenza spagnola contro l’invasione Napoleonica, la Comunità delle monache carmelitane ha vissuto un tempo di forte spiritualità e patriottismo. Vicino alle mura del monastero le ribellioni dei cittadini di Madrid contro le truppe d’invasione ebbero inizio il 2 maggio 1808. In tale frangente le monache aiutarono eroicamente i feriti di entrambe le truppe.

11 giugno 1904: è la data di inaugurazione di un nuovo monastero sulla via centrale di Madrid chiamata Príncipe de Vergara. La Comunità ha fondato successivamente nella Repubblica Domenicana nel 1954 (S. José de las Matas dello S. José l’attuale Santiago de los Caballeros) e nel 1958 nelle Filippine (Monastero di Dumaguete), da cui è nato il monastero in Roxas.

La comunità attualmente è composta da sedici sorelle.


.

Carpineto Romano celebra 25 anni di vita

Il Monastero S. Anna, fondazione carmelitana di Carpineto Romano, Italia, ha celebrato il suo 25° anniversario con una settimana di festeggiamenti dal 18 al 25 aprile 2004. Cinque monache, quattro del monastero di Jesi e una di Sutri, hanno accettato l’invito del parroco del luogo don Goffredo Gavillucci e del Vescovo di Anagni-Alatri a dare inizio a un Carmelo nella città natale del Papa Leone XIII.

I membri della Curia Generalizia hanno vissuto con le Monache la giornata del 22 aprile, giorno commemorativo della fondazione. Presente anche don Goffredo Gavillucci per il pranzo e poi la Celebrazione Eucaristica pomeridiana. La musica è stata fornita dal Maestro Gabriele Pizzuti e dal "Collegium Musicum Signinum".

Tra le presenze alle altre Celebrazioni nel corso della settimana: il Priore Provinciale della Provincia Italiana e il suo Consiglio, i due Vescovi Carmelitani in Italia e l’attuale Vescovo locale, Lorenzo Loppa.

Dalle cinque monache dell’inizio la Comunità conta oggi sedici membri, senza contare la fondazione del Monastero di Cerreto e la continuazione del Monastero di Sutri. Con l’aiuto di Dio è in progetto un Monastero a Luncani, Romania, vicino alla realtà carmelitana realizzata dalla Provincia Italiana. È in progettazione anche una fondazione nell’Italia settentrionale.

Il Monastero è stato fondato nello spirito del Concilio Vaticano II: pur mantenendo la clausura, si è cercato di instaurare un contatto vivo con le persone esterne. Il Monastero si trova in una delle strette strade "pedonali" dell’antica città di Carpineto Romano, nel centro storico del paese. In questi venticinque anni si è ampliato per accogliere il crescere dei membri. Può essere simbolica la forte vicinanza che si è sviluppata con la vita delle persone.

Il Monastero ha numerose pubblicazioni; tra queste una recente videocassetta che illustra la vita nel monastero e un CD di musica registrato dalla Comunità.

In occasione dell’anniversario, nella Chiesa del Monastero è stata esposta una mostra fotografica su "Vita nel Monastero Carmelitano Sant’Anna". La serie di foto, realizzata dal fotografo professionista Vincenzo Polidori, registra i momenti delle sorelle in preghiera, lavoro e ricreazione. Un’altra mostra contiene le numerose foto scattate dalle sorelle fin dalla fondazione del Monastero.

La Celebrazione del 22 aprile è stata diretta da Carlo Cicconetti, Vice Generale dell’Ordine e Priore Provinciale della Provincia Romana al momento della fondazione del Monastero.
 


X anniversario della dedicazione della Chiesa carmelitana a Nantes

Ricorre quest’anno il decimo anniversario della consacrazione della Chiesa carmelitana "Notre Dame de Lumières a Nantes. Per l’occasione il vescovo di Nantes Georges Soubrier celebrerà il 18 Aprile 2004 una Messa pontificale.

Dopo la Rivoluzione Francese con la fondazione del Convento a Bourges, l’Ordine fece il suo ritorno in Francia nel 1989. Nel 1993 è stato fondato il convento a Nantes.

La Delegazione Generale in Francia è attualmente presieduta dal P. Klaus Rudolf Schenkelberger, membro della Provincia di Germania Superiore. Attualmente fanno parte della Delegazione otto membri e un novizio. Il convento di Bourges appartiene alla Provincia Polacca. Oltre a Nantes, la Delegazione ha un Convento ad Angers e una comunità eremitica a Villefranche.


Little Flower Society

La Little Flower Society (Società del piccolo fiore) inglese, la sezione per la raccolta fondi della Curia Generale, nell’anno 2004 corrente distribuirà 100.000 sterline (circa US$ 185,185.00 o 156.481,00 euro). Il Consiglio Generale riceve molte richieste di aiuto da tutta la Famiglia Carmelitana e non può rispondere a tutte. Il Consiglio cerca aiuto anche da altre autorità finanziarie. La Little Flower Society si sta già dimostrando un elemento importante nella possibilità del Consiglio Generale di rispondere alle necessità della Famiglia Carmelitana.

Circa 60.000 sterline (US$ 106,383.00 o 89.894.00 euro) sono state assegnate all’Africa, tra cui Congo, Kenia, Camerun e a un meeting di formatori africani a Nairobi. Altre 20.000 sterline (US$ 35,461.00 o 29.965,00 euro) sono state assegnate alla regione Latinoamericana per diversi meeting, pubblicazioni e formazione. Alla Famiglia Carmelitana in Asia sono state assegnate 20.000 sterline (US$ 35,461.00 o 29.965,00 euro).


Raduni ad hoc della Commissione Governativa

Hanno avuto luogo gli incontri della Commissione Governativa stabilita dal Capitolo Generale 2001. I membri hanno discusso le relative risposte al questionario che era stato loro distribuito al termine della precedente riunione. Nei prossimi mesi lavoreranno via internet per scrivere una presentazione da consegnare al Consiglio Generale nel marzo del 2005. Il Capitolo Generale ha chiesto alla Commissione di stilare una relazione in occasione della Congregazione Generale che nel 2005 è prevista in Brasile.


Ulteriori progetti dell’Institutum Carmelitanum per il Congresso sulla Regola

Il 20-22 febbraio 2004 ha avuto luogo al CISA, Roma, Italia, una riunione del Comitato Centrale dell’Institutum Carmelitanum. Hanno partecipato tutti i membri tranne due.

Gran parte della riunione è stata incentrata sulla pianificazione del Congresso sulla Regola del 2005. Discussa e modificata la bozza iniziale, si nominando anche un piccolo comitato per decidere sul luogo e altri dettagli necessari per attuare il Congresso da svolgersi nello spazio di cinque giornate per gli inizi del mese di luglio 2005.

La commissione ha anche discusso progetti per la celebrazione del 400° anniversario della morte di Maria Maddalena de Pazzi. Per quell’anno Carmelus e Carmel in the World si dedicheranno alla figura della santa. È stato presentato a Edizioni per la pubblicazione un libro sulla poesia della santa; verrà inoltre studiata per la pubblicazione una versione multilingue di un libro preparato in Olanda di incisioni e didascalie.

Un aggiornamento su SPIRIN (Spirituality International) e SPINE (Spirituality Education) è stato dato da Jos Huls, O. Carm. (Olanda). Si è animata la discussione di esame di queste innovazioni, pensando alle nuove possibilità di studio che apriranno ai membri dell’Ordine, in particolare alle suore carmelitane. Verrà esaminata la possibilità dell’Institutum di contribuire a un modulo sulla Spiritualità Carmelitana.

Sono state esaminate le pagine web dell’Institutum, la Libreria carmelitana di Roma e gli Archivi Generali. Sono state argomentate idee per ulteriori sviluppi da sviluppare nei prossimi mesi.

È stata proposta l’imminente riunione dei bibliotecari delle biblioteche Carmelitane, così come una riunione per l’anno prossimo della Commissione Internazionale per la Cultura.

Mark Attard (CISA), Delegato Generale per la Cultura, ha presentato il feedback del recente questionario per la realizzazione di un database sul background educativo dei membri delle diverse province e dei diversi monasteri. Non tutti hanno risposto, ma i dati di coloro che lo hanno fatto sono stati inseriti in un computer per facilitarne l’uso.

In vista del Capitolo Generale del 2007, sono state esaminate le norme dell’Institutum e proposte alcune modifiche.

L’Archivista Generale dell’Ordine, Emanuele Boaga, si è incontrato con il Comitato per delineare un corso per archivisti e futuri archivisti per prepararli a gestire archivi ecclesiastici. Il corso viene proposto in italiano nel febbraio 2005 e in inglese nel maggio 2005.

La sessione finale è stata una revisione dell’ appartenenza all’Institutum.

A Pasqua Patrick McMahon, Preside dell’Institutum, ha assistito alla riunione della Commissione Internazionale per lo Studio del Carisma e della Spiritualità dell’Ordine. Questa partecipazione ha voluto significare l’appoggio a progetti di interesse comune e per fornire alla Commissione le risorse dell’Institutum.

Per ulteriori informazioni sull’Institutum Carmelitanum, consultare il sito web all’indirizzo: carmelitani.info/institutum


Il Forum Carmelitano di Bretagna e Irlanda

Dal 4 al 6 giugno 2004 avrà luogo a The Friars, Aylesford, Inghilterra una "conferenza inaugurale" del Forum Carmelitano di Bretagna e Irlanda. Il titolo della conferenza è "Prospettive Carmelitane: un contributo alla nostra comprensione contemporanea della figura di Maria". Il weekend sarà ripetuto in Irlanda al Gort Muire Centre di Dublino il 17-19 settembre 2004.

Il Forum Carmelitano di Bretagna e Irlanda è un’associazione di tutti i rami del Carmelo e di tutte quelle famiglie associate ad esso attraverso la loro spiritualità. Si presenta come uno sforzo nato dalla collaborazione O.CARM e OCD che operano in Bretagna e Irlanda. Il Forum cerca di celebrare e condividere le ricchezze della tradizione e della spiritualità carmelitane in quelle isole attraverso preghiera, dialogo, ritiri, seminari e mezzi di comunicazione moderni.

Gli oratori principali alla conferenza saranno: il carmelitano Chris O’Donnell, Teresa Clements, DMJ ed Eugene McCaffrey, OCD. Gli assistenti del laboratorio (Workshop) saranno Richard Copsey, O. Carm., Ruth Kelly, OCD, James McCaffrey, OCD, Wilfrid McGreal, O. Carm., Alacoque O’Reilly, OCDS.

Sono membri del Comitato del Forum John Keating, O. Carm. (Hib), Francis Kemley, O. Carm. (Brit), Rosemary Kinman (Leaven) e i Carmelitani Scalzi James McGaffrey, Michael McGoldrick e Alacoque O’Reilly.

Il sito web del forum è www.carmeliteforum.org


 

TORNARA AL INDICE DEL CITOC  |  TORNARA AL INDICE DEL QUESTO NUMERO DI CITOC


INDICE DEI SITI WEB DEI CARMELITANI
carmelites.info  |  carmelitas.info  |  carmelitani.info